Perché investire in terreni coltivati

  Antonio Cogliandro   Nov 17, 2018   AgriBusiness   Commenti disabilitati su Perché investire in terreni coltivati

Perché investire in terreni coltivati

Mentre la popolazione terrestre veleggia verso i 10 miliardi (li toccherà intorno al 2050 secondo le ultime stime dell’ONU), il pianeta vede sparire ogni anno una porzione di SAU − Superficie Agricola Utilizzata − pari all’estensione dell’Italia!

Le ragioni del fenomeno sono tante e diverse, e sembrano “congiurare” tutte verso un ulteriore impoverimento proprio delle aree più critiche della Terra − i Paesi del cosiddetto Terzo Mondo. In queste zone, infatti, il clima e la conformazione del territorio non si prestano alla coltivazione di una grande varietà di specie vegetali. Inoltre, molti terreni coltivabili sono impiegati nell’allevamento del bestiame, che ruba risorse alla produzione ortofrutticola e − a differenza di quest’ultima − è destinato a sfamare prevalentemente le popolazioni più ricche.

Ma anche nel resto del mondo i terreni agricoli diminuiscono via via:
– in parte per il fisiologico esaurimento della produttività dei suoli sottoposti per lungo tempo a coltivazione intensiva;
– in parte per l’abbandono del lavoro nei campi da parte delle giovani generazioni;
– in parte per la progressiva cementificazione e urbanizzazione delle campagne, volta a fronteggiare proprio il continuo incremento demografico.

L’Italia stessa, un Paese di lunga tradizione agricola, assiste da almeno 50 anni a una riduzione del numero delle aziende ortofrutticole in favore degli altri settori economici (industria, servizi).

Tutto questo si tradurrà, evidentemente, in una minore disponibilità di cibo pro capite nel prossimo futuro; e se pensiamo che già oggi denutrizione e malnutrizione affliggono una larga fetta della popolazione mondiale, ci rendiamo conto facilmente di quanto questo trend sia pericoloso. Non solo! La progressiva “erosione” del suolo agricolo − soppiantato da stabilimenti industriali o da nuovo territorio urbano − produce effetti estremamente deleteri sul clima e sull’ecosistema.

Bisogna invertire la tendenza! Per farlo, occorre investire in terreni coltivati e tecnologia agricola: ne guadagneranno il pianeta e i suoi abitanti in salute e benessere… non senza profitto economico per gli investitori.

Ecco perché ho scelto di dare fiducia ad Agritech Fund!